Usa, Nyt: Epstein lasciato solo e senza controlli in cella

Afe

Roma, 11 ago. (askanews) - Jeffrey Epstein, il finanziere che si è impiccato in una prigione federale a Manhattan, avrebbe dovuto essere controllato dalle guardie carcerarie ogni 30 minuti, ma quella procedura non era stata seguita la notte prima di essere trovato. Lo afferma il New York Times, citando un ufficiale delle forze dell'ordine a conoscenza delle condizioni della sua detenzione.

Inoltre, prosegue il Nyt, il carcere aveva trasferito il suo compagno di cella e aveva permesso a Epstein di essere alloggiato da solo in una cella solo due settimane dopo essere stato rimosso dal controllo sui suicidi, una decisione che violava anche la normale procedura del carcere, hanno detto due funzionari.

"Le rivelazioni su apparenti falle nella detenzione di Epstein nel Metropolitan Correctional Center hanno approfondito le domande sul suo suicidio e sono molto probabilmente al centro delle indagini del Dipartimento di Giustizia e del Fbi", conclude il New York Times.