Usa, O.J. Simpson cacciato da bar, a rischio libertà condizionale?

A24/Pca

New York, 10 nov. (askanews) - Guai per O.J. Simpson. L'ex star di football americano e attore statunitense, uscito dal carcere grazie alla libertà condizionale, è stato cacciato da un bar di Las Vegas, dopo aver discusso con lo staff e aver mandato in frantumi qualche bicchiere. Lo riporta il sito Tmz, secondo cui Simpson era visibilmente ubriaco; circostanza, invece, smentita dall'avvocato dell'ex atleta.

Simpson, 70 anni, è uscito con la condizionale a ottobre, dopo 9 anni di carcere per una condanna a 33 anni per rapina a mano armata e sequestro di persona, relativi al suo tentativo di recuperare due cimeli sportivi che rivendicava come suoi. Nel caso fosse accertato il suo stato alterato, la libertà potrebbe essergli revocata, perché i termini della libertà condizionale prevedono che non possa bere in eccesso. Al momento, gli è stato vietato l'accesso al Cosmopolitan, l'albergo-casinò dove è avvenuto l'alterco.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità