Usa, Obama a evento Olocausto con Spielberg: Bisogna proteggere futuro

Los Angeles (California, Usa), 8 mag. (LaPresse/AP) - Il presidente Usa Barack Obama ha partecipato a Los Angeles a un evento organizzato nel 20esimo anniversario della fondazione della Usc Shoa Foundation, creata da Steven Spielberg. "Spetta a noi - ha dichiarato il presidente ai 1.300 partecipanti alla festa - opporsi alla retorica che minaccia l'esistenza di una patria ebraica e sostenere l'impegno incrollabile dell'America per la sicurezza d'Israele". L'obiettivo della memoria, ha affermato, non è soltanto salvaguardare il passato, ma anche proteggere il futuro. Secondo Obama, la devastazione in Siria, gli omicidi e i rapimenti in Nigeria e i conflitti tribali in altre parti del mondo dimostrano che diversi decenni dopo l'Olocausto "non abbiamo ancora eliminato gli istinti più bui dell'uomo". Durante l'evento Obama ha ricevuto il premio Ambasciatore dell'umanità della fondazione, che si occupa di registrare testimonianze di sopravvissuti e altri testimoni dell'Olocausto.

Il presidente, seduto allo stesso tavolo con Spielberg, Conan O'Brien, Barbra Streisand e Liam Neeson, ha potuto assistere nel corso della serata a un'esibizione di Bruce Springsteen, che ha cantato due dei suoi classici, 'Promised Land' e 'Dancing in the Dark'. Obama è in visita di tre giorni in California, dedicata soprattutto a raccogliere fondi per il Partito democratico. Ieri ha partecipato a un evento di raccolta fondi ospitato dal presidente di Disney Studios, Alan Horn, al quale hanno preso parte anche Streisand e il marito James Brolin.