Usa: Onu denuncia la detenzione indefinita di bambini migranti

Fth

Roma, 4 set. (askanews) - La recente decisione del governo degli Stati Uniti di eliminare i limiti di tempo trascorsi in centri di detenzione da bambini migranti è contraria al diritto internazionale. Lo ha affermato l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, come riferisce l'agenzia France Presse.

In una conferenza stampa, Michelle Bachelet ha espresso preoccupazione per l'annuncio del Dipartimento di Sicurezza degli Stati Uniti alla fine di agosto che voleva porre fine a una sentenza del 1997, chiamata "Flores", che imponeva alle autorità federali di non trattenere i bambini per più di 20 giorni.

L'amministrazione del presidente Donald Trump ritiene che la giurisprudenza di Flores sia superata nell'attuale contesto migratorio e spera che il limite di 20 giorni venga revocato nei prossimi due mesi.(Segue)