Usa, padre di sei figli muore travolto da un'onda

Usa, padre di sei figli muore travolto da un'onda

Lee Dingle è morto in un modo tragico e inaspettato, davanti ai propri bambini e alla moglie Shannon. Quella che doveva essere una giornata di puro divertimento e relax in famiglia, sulla spiaggia di Oak Island, in North Carolina, si è trasformata nel peggiore degli incubi.

Cosa è successo

Un'onda "anomala" lo ha travolto mentre si trovava a riva, intento a giocare con i figli, a due passi dall'oceano. La violenza dell'acqua lo ha travolto, scaraventandolo a terra. Fino ad ucciderlo. Dopo la caduta, sono arrivate immediatamente i soccorsi con due squadre di salvataggio e l'elisoccorso, ma le condizioni di Lee erano ormai disperate. Il 37enne è morto dopo un giorno di agonia. Il suo collo si è spezzato. "La sua gola era talmente gonfia che l'ossigeno non è più arrivato al cervello - ha scritto la moglie Shannon in un lungo e commovente post d'addio su Instagram - Il mio compagno, amore e rifugio se ne è andato. Ci siamo conosciuti quando avevo 18 anni e lui 19, e da allora siamo sempre stati insieme. Non so come si possa andare avanti senza lui, ma imparerò".

LEGGI ANCHE: Cagliari, accusa un malore in mare: 71enne muore al Poetto

LEGGI ANCHE: Avvistata medusa gigantesca in mare: "È grande quanto un essere umano"

Un padre e marito esemplare

Dopo il messaggio pubblico della moglie, molti amici e colleghi dello sfortunato papà hanno voluto ricordarlo sui social, esprimendo parole di cordoglio e raccontando alcuni particolari sulla vita e sulla personalità dell'uomo. "Era calmo, un buon amico e molto capace", ha commentato su Instagram Tom Caldwell, un collega. "Aveva un gran cuore", ha aggiunto un altro conoscente di Lee Dingle. La vittima era padre di due figli biologici e di quattro adottati. Appena due settimane prima della morte era stato promosso presidente di Atlas Engineering, una compagnia specializzata in progettazione e riparazione di edifici. Spesso operava anche come ingegnere di salvataggio e nelle squadre di soccorso per crolli e incendi di edifici. Ora la moglie Shannon dovrà cavarsela da sola e crescere i suoi sei bambini senza l'aiuto del marito. Tra l'altro uno dei figli è affetto da paralisi cerebrale e costretto a stare su una sedie a rotelle. Shannon Dingle ha così deciso di chiedere aiuto, lanciando un appello su GoFundMe, allo scopo di raccogliere fondi per sostenere la sua famiglia dopo la tragica scomparsa di Lee.