Usa, per intelligence casa Trump con file segreti magnete per spie

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 set. (askanews) - Mar-a-Lago, il resort di Palm Beach dove l'ex presidente americano Donald Trump avrebbe conservato segreti nucleari e file top secret, con documenti altamente riservati è una calamita per le spie straniere, hanno avvertito ex funzionari dell'intelligence, tra cui l'ex direttore della Cia Brennan.

L'ufficio del direttore dell'Intelligence nazionale sta conducendo una revisione della valutazione dei danni incentrata sulla sensibilità dei documenti trovati nella residenza, ma i funzionari statunitensi hanno affermato che è compito del controspionaggio dell'FBI valutare chi potrebbe aver avuto accesso ad essi.

"So che i professionisti della sicurezza nazionale all'interno del governo, i miei ex colleghi, stanno scuotendo la testa per il danno che potrebbe essere stato fatto", ha detto a MSNBC John Brennan, ex direttore della CIA. "Sono sicuro che Mar-a-Lago è stata presa di mira dall'intelligence russa e da altri servizi di intelligence nel corso degli ultimi 18 o 20 mesi", ha aggiunto paventando che possano essere state fatte delle copie dei documenti.

Il mese scorso, l'Organized Crime and Corruption Reporting Project ha riferito che un'immigrata di lingua russa proveniente dall'Ucraina che ha fatto la conoscenza della famiglia Trump nel resort, fingendosi Anna de Rothschild, presentandosi come un'erede della dinastia di banchieri. Inna Yashchyshyn, figlia di un camionista emigrato in Canada, ha regalato a chi la circondava storie di vigneti e tenute e di essere cresciuta a Monaco, e ha persino incontrato l'ex presidente di persona, facendosi fotografare con lui su un campo da golf. Non ci sono prove che Yashchyshyn fosse una spia, ma l'episodio ha sottolineato quanto sia facile entrare a Mar-a-Lago. Durante la presidenza Trump, due donne cinesi sono state sorprese a sconfinare lì in diverse occasioni. Uno di loro, Yujing Zhang, era in possesso di quattro telefoni cellulari, un laptop, un disco rigido esterno e una chiavetta USB che in seguito è stata scoperta essere portatrice di malware. Gli ospiti, invitati o meno, non sono l'unico problema di sicurezza. Nel 2021, la Trump Organization ha cercato 87 lavoratori stranieri per posizioni a Mar-a-Lago, con salari a partire da $ 11,96 l'ora.