Usa preoccupati da situazione Covid in Corea del Nord

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 mag. (askanews) - Gli Stati uniti hanno espresso oggi preoccupazione che l'epidemia Covid-19 in Corea del nord possa destabilizzare la penisola coreana e mettere a rischio la sicurezza in Asia orientale e hanno offerto assistenza, compresi vaccini a mRNA a Pyongyang.

"Noi siamo preoccupati su come questa epidemia e la risposta della Corea del Nord a essa possono influire sulla stabilità e sicurezza nella penisola coreana e nella regione", ha detto in un incontro virtuale coi giornalisti Mark Lambert, assistente segretario di stato all'Asia orientale e Pacifico.

Lambert ha spiegato che l'epidemia di coronavirus in Corea del Nord può colpire i cittaidni, l'economia e peggiorare una situazione alimentare già grave nel paese.

Gli Usa - ha detto ancora - sono pronti a fornire a Pyongyang assistenza sul Covid, compresi vaccini a mRNA come assistenza umanitaria, senza legarli a colloqui sulla denuclearizzazione. E ha chiesto al regime nordcoreano di collaborare a una rapida vaccinazione della sua popolazione.

Oggi l'agenzia di stampa nordcoreana KCNA ha affermato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati oltre 115mila nuovi casi di febbre non identificata, che si crede possa essere connessa a Covid-19. Non ci sarebbero stati morti. Il paese è sotto massima emergenza e il leader Kim Jong Un ha ordinato un lockdown totale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli