Usa, prezzi al consumo dicembre +0,5%, annuo +7%, record dal 1982

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 12 gen. (askanews) - I prezzi al consumo negli Stati Uniti sono saliti a dicembre dello 0,5%, al di sopra delle attese degli analisti che si attendevano un rialzo dello 0,4%, secondo quanto riportato dal dipartimento del lavoro.

Il dato "core", ovvero quello depurato dalla componente dei prezzi dei beni alimentari ed energetici, è cresciuto dello 0,6%, in dicembre superando le attese degli analisti che si attendevano un rialzo dello 0,5%; mentre il dato annuale ha registrato un aumento del 5,5%. L'energia ha avuto un calo mensile dello 0,4%, la prima volta da aprile 2021; mentre i prezzi del cibo sono cresciuti dello 0,5%.

I maggiori contributi agli aumenti sono arrivati da auto e camion usati, assieme al cibo. Aumenti sono stati registrati nel settore dell'arredamento, dell'abbigliamento e delle cure mediche. Sono invece diminuiti i prezzi del gas naturale e della benzina

Su base annuale, il dato generale è in aumento del 7%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre le stime erano di un aumento del 7,1%: un dato record. E' il più alto registrato dal giugno 1982. E' il settimo mese consecutivo che l'inflazione supera il 5% e il terzo mese consecutivo che supera il 6%.

I prezzi dell'energia sono aumentati del 29,3% su base annuale, mentre quelli dei generi alimentari hanno avuto un rialzo del 6,3%. La media settimanale degli stipendi è aumentata dello 0,1% in dicembre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli