Usa raccomanderà terza dose di vaccino dopo 8 mesi

·1 minuto per la lettura
(Photo: SAEED KHAN via Getty Images)
(Photo: SAEED KHAN via Getty Images)

L’amministrazione Biden ha deciso che gran parte degli americani dovrebbe ricevere un richiamo di vaccino otto mesi dopo la seconda inoculazione e potrebbe cominciare ad offrire la terza verso metà settembre. Lo scrivono i media Usa citando fonti del governo, che potrebbero annunciare la raccomandazione questa settimana. I primi richiami probabilmente saranno destinati agli operatori sanitari, agli ospiti delle case di riposo e ai lavoratori in prima linea, ossia alle persone più vulnerabili.

“Un ulteriore richiamo entro 6-12 mesi dalla seconda dose aiuta a mantenere un alto livello di protezione contro il Covid-19” spiegano in una nota Pfizer e Biontech, annunciando di aver presentato alla food and drug administration (Fda) i dati iniziali emersi dalla loro sperimentazione a supporto della valutazione della terza dose di vaccino anti-covid per una futura autorizzazione di questo richiamo in persone dai 16 anni in su. Dai primi dati emerge un livello di anticorpi neutralizzanti ‘significativamente’ più alto contro il virus iniziale e le varianti beta e delta in quanti hanno ricevuto un ulteriore richiamo, rispetto ai livelli osservati dopo due dosi.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli