Usa: Renzi, 'scandalo incontri Servizi e ministro Giustizia perchè avrei falsato elezioni' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Uno -scrive ancora Renzi- potrebbe farci sopra una risata e chiuderla lì. Qualcuno potrebbe anche prendermi in giro: visto che sei così organizzato nell’alterare i risultati elettorali, la prossima volta applicati di più in Italia, ad esempio sul referendum costituzionale. Ma ciò che mi sconvolge è che chi avrebbe dovuto difenderci da illazioni così vergognose –vale a dire Palazzo Chigi– nel 2019, ancora in carica il Governo gialloverde, aveva invece accolto con tutti gli onori l’incaricato speciale di Trump, il general attorney William Barr".

"Addirittura Conte, nella sua veste di autorità delegata ai Servizi, aveva organizzato una doppia visita di Barr per assecondare la richiesta di Trump. Mettiamola così. Se Obama mi avesse chiamato dicendo: 'Matteo, scusa, ho il dubbio che Monti o Letta o Berlusconi o qualsiasi altro predecessore siano intervenuti per modificare il risultato delle elezioni americane' avrei innanzitutto chiesto: 'Chi è questo imitatore di Obama?'. Perché è incredibile che l’inquilino della Casa Bianca possa credere a una fandonia del genere".

"Ma ammettendo per pura ipotesi di scuola che ciò fosse potuto avvenire, io non avrei avuto dubbi. Non avrei risposto: 'Certo, mandami uno dei tuoi, così facciamo riunioni con i Servizi segreti italiani per capire che cosa hanno combinato i miei predecessori', cosa che Conte evidentemente ha fatto organizzando addirittura un incontro con l’allora capo del Dis, il suo fedelissimo generale Vecchione. Gli avrei detto: 'Amico mio, l’Italia è una Repubblica democratica e autonoma. E io difendo ciascun presidente del Consiglio italiano, di qualsiasi partito, perché difendendo i miei predecessori difendo la dignità delle istituzioni che ho l’onore di rappresentare'".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli