Usa, Repubblicani vicini a maggioranza alla Camera in elezioni midterm

Il leader della minoranza della Camera McCarthy parla durante una conferenza stampa a Washington

WASHINGTON (Reuters) - I Repubblicani sono a un passo dal controllo della maggioranza della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, una vittoria di metà mandato mitigata dal margine inaspettatamente ristretto che manterranno rispetto ai democratici, che inaugurerà due anni di governo diviso.

Secondo le proiezioni di Edison Research, i Repubblicani hanno finora conquistato 215 seggi sui 435 della Camera. Per avere la maggioranza ne servono 218. Gli scrutini in Stati come la California e il Colorado, che si svolgeranno in giornata, probabilmente consentiranno ai repubblicani di strappare il controllo della Camera ai democratici del presidente Joe Biden, che sono in svantaggio con 204 seggi.

La notizia potrebbe coincidere con il discorso di Donald Trump atteso per le 21,00 locali (le 03,00 italiane di domani) dalla sua casa in Florida, dove si prevede che annuncerà la candidatura alle presidenziali del 2024, anche se il partito repubblicano sta mostrando i primi segni di stanchezza nei confronti dell'ex presidente.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Sabina Suzzi)