Usa riconoscono genocidio armeno, cresce tensione con la Turchia

webinfo@adnkronos.com

La Turchia convoca l'ambasciatore americano ad Ankara, David Satterfield,‏ per una protesta dopo che la Camera dei Rappresentanti ha riconosciuto ufficialmente il "genocidio armeno" con una risoluzione che ha suscitato le ire del Paese di Recep Tayyip Erdogan al pari di un'altra che chiede sanzioni nei confronti della Turchia per l'offensiva militare nel nordest della Siria. Lo riferisce l'agenzia ufficiale turca Anadolu che cita fonti diplomatiche. 

Il ministero degli Esteri di Ankara ha bocciato le due risoluzioni: la prima, sostengono i turchi, è "priva di qualsiasi base storica o giuridica" ed entrambe sono "apparentemente concepite a uso e consumo interno". 

La risoluzione è "senza valore", ha dichiarato Erdogan, citato dal sito del quotidiano 'Sabah'. Parlando davanti ai deputati del suo partito, l'Akp, Erdogan ha sottolineato che "gli storici" e non i politici dovrebbero stabilire la verità su questi eventi.