Usa, rinviato voto su piano Biden da 3.500 mld $, Democratici divisi

·1 minuto per la lettura
La cupola del Campidoglio a Washington

di Susan Cornwell e David Morgan

WASHINGTON (Reuters) - I Democratici nella Camera dei Rappresentanti statunitense hanno rinviato il voto sull'approvazione dell'ambizioso piano del presidente Joe Biden per espandere i programmi sociali, con i liberali e i centristi in contrasto sulla priorita' da dare ai punti dell'agenda del presidente.

I Democratici avevano programmato una votazione per approvare il piano da 3.500 miliardi di dollari entro ieri sera, per poi cancellarla dopo ore di trattative a porte chiuse inconcludenti, a causa delle divisioni all'interno del partito.

Nancy Pelosi, speaker della Camera dei Rappresentanti, sperava in una rapida approvazione della bozza di bilancio da 3.500 miliardi di dollari, fattore che permetterebbe ai membri della Camera di entrare nello specifico di un vasto pacchetto per stimolare gli investimenti nell'assistenza all'infanzia, nell'istruzione e altri programmi sociali, oltre ad aumentare le tasse per i più ricchi e per le società.

Tuttavia, i centristi Democratici non hanno accettato di procedere, ritenendo che la Camera debba prima approvare un'altra priorità di Biden: un piano infrastrutturale da 1.000 miliardi di dollari che ha già ricevuto il via libera dei Repubblicani e dei Democratici al Senato. Jim McGovern, un alto rappresentante democratico, ha affermato ieri sera che la leadership sta ancora cercando di comprendere se ci sono i voti necessari per procedere.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Giselda Vagnoni)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli