Usa, in Senato il processo di impeachment a Trump: cosa accadrà

Orm

Roma, 20 gen. (askanews) - Il processo di impeachment del presidente Donald Trump si apre domani al Senato Usa. Un procedimento che, salvo improbabili sorprese, non porterà alla condanna e quindi alla rimozione del presidente Usa, data la forte maggioranza repubblicana in questo ramo del Congresso (sui 53 repubblicani servirebbero 20 voti a favore della condanna: impensabile), ma avrà inevitabili conseguenze, a cominciare dalla campagna elettorale in corso.

La Camera dei rappresentanti Usa, controllata dai democratici, ha chiesto l'impeachment di Trump a dicembre per abuso di potere e ostruzione del Congresso. Alla base della decisione di procedere con l'impeachment, la telefonata del 25 luglio scorso con cui Trump avrebbe fatto pressioni sul presidente ucraino Volodimir Zelensky affinché esigesse un'indagine su Joe Biden, l'ex vice presidente che è tuttora il principale rivale democratico in vista delle elezioni di novembre, e suo figlio Hunter.

I testimoni convocati al Congresso hanno confermato che Trump ha bloccato almeno parte degli aiuti militari destinati all'Ucraina per ottenere l'indagine. Secondo le accuse, la Casa Bianca ha abusato del proprio potere perché ha anteposto interessi personali del presidente alla sicurezza del Paese. Ed ha violato la Costituzione, ostruendo l'inchiesta del Congresso su quanto era avvenuto.(Segue)