Usa, Spannaus: 'Impeachment Trump? Vero tema è tenuta Partito repubblicano'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Le probabilità che il Senato approvi l'articolo di impeachment di Donald Trump sono "molto basse", ma "il vero tema" è se il Partito Repubblicano riuscirà ad evitare una spaccatura al suo interno, che gli farebbe perdere "tutti i nuovi elettori" portati dall'ex presidente. Questa l'analisi di Andrew Spannaus, alla vigilia dell'apertura del secondo processo di impeachment, primo caso nella storia.

L'ex presidente, sostiene in un'intervista all'Adnkronos l'autore di 'L'America post-globale. Trump, il coronavirus e il futuro' e 'Perché vince Trump', nel quale aveva anticipato la rivolta populista negli Stati Uniti e in Europa, a "livello legale probabilmente non ha colpe" per l'irruzione dei suoi sostenitori all'interno del Congresso, "mentre sicuramente ne ha a livello politico".

L'impeachment, a differenza dell'Ucrainagate, "stavolta ha la sua ragione d'essere", ma un eventuale colpo di scena al Senato, dove per approvare l'articolo 17 repubblicani dovrebbero votare con i democratici, potrebbe accadere solo "se dovessero uscire altri elementi dalle indagini del Dipartimento di Giustizia" sugli incontri tra l'entourage di Trump e gli organizzatori delle proteste, "ma non credo ci sia il tempo", sottolinea Spannaus.

Per l'analista, il prezzo di un impeachment di Trump per il Partito Repubblicano sarebbe altissimo. Da una parte darebbe una "vittoria politica" ai democratici, dall'altro si rischierebbe di far diventare l'ex presidente "un martire" e i repubblicani non vogliono "alienarsi quella parte che sostiene Trump e crede ancora all'ipotesi di brogli. Quindi i repubblicani respingeranno l'impeachment per motivi politici. Vorrebbero andare oltre Trump, ma non sanno come fare".

La sfida principale per il Gop, prosegue l'analista, è proprio mantenere il sostegno dei nuovi elettori portati da Trump, ovvero diventare "il partito della classe lavoratrice". A livello politico - spiega Spannaus - la partita si gioca sui temi culturali "trumpiani", dall'ambiente ai migranti, ma "il vero tema è la questione economica" e su questa i repubblicani sono spaccati "tra populisti che sono a favore dell'intervento pubblico e al ritorno di una politica industriale e tradizionalisti che mantengono posizioni liberiste".

Sulla posizione per certi versi elusiva del presidente Joe Biden in merito all'impeachment, Spannaus spiega che il nuovo inquilino della Casa Bianca è "restio" per due motivi: il primo è che non vuole che l'attenzione dell'opinione pubblica e della politica si concentri su Trump e ha bisogno di "un clima positivo con i repubblicani" per approvare i suoi provvedimenti. Il secondo motivo è che un impeachment che accentua la polarizzazione della società non gli è utile. "Biden vuole presentarsi come il presidente di tutti e intende sfruttare la risposta alla pandemia e alla crisi economica per dialogare con i repubblicani", conclude.