Usa, sparatoria a Memphis: due impiegati delle poste uccisi da un collega

·1 minuto per la lettura
Sparatoria Memphis
Sparatoria Memphis

Tragedia a Memphis, nel Tennessee, dove martedì 12 ottobre 2021 ha avuto luogo una sparatoria in cui sono morti due impiegati delle poste. L’assalitore, un collega, si sarebbe suicidato. L’ispettore postale statunitense Susan Link ha affermato che i tre individui sono stati trovati già morti sulla scena del crimine e non c’è stata alcuna possibilità di soccorso.

Sparatoria a Memphis: due morti

Le forze dell’ordine stanno ancora indagando sull’accaduto e non hanno fornito un movente per la sparatoria né rivelato l’identità delle vittime. In attesa fuori dalla struttura, una donna ha però identificato una delle vittime come suo cugino, James Wilson. Anche lei impiegata delle poste in un altro ufficio, ha riferito che la sua è una famiglia di impiegati postali e che Wilson aveva lavorato nella struttura per diversi anni seguendo le orme della madre. L’altra vittima, una donna, non è invece ancora stata identificata.

Sparatoria a Memphis: i fatti

I nostri pensieri sono con i familiari, gli amici e i colleghi delle persone coinvolte. Il servizio postale fornirà risorse a tutti i dipendenti dell’East Lamar Carrier Annex nei prossimi giorni e settimane“, ha comunicato l’ufficio postale mentre la autorità stanno ancora ricostruendo i contorni dell’accaduto. Dai primi accertamenti pare che un impiegato abbia aperto il fuoco colpendo i colleghi diverse volte per poi rivolgere la pistola contro di sé e togliersi la vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli