Usa, spari tra due città del Texas: almeno due morti e venti feriti

sparatoria texas

E’ una serrata caccia all’uomo quella in corso tra due città americane, con un primo bilancio di venti o addirittura trenta persone raggiunte da colpi di arma da fuoco e, la notizia è ancora da confermare, due morti. La dinamica dei fatti è ancora poco chiara ma stando a quanto riportato dai media statunitensi, almeno due persone avrebbero aperto il fuoco da due distinte auto, colpendo a caso i passanti che si trovavano in strada e ferendone diversi. Stando alle testimonianze raccolte, uno degli uomini si trovava a bordo di una Toyota mentre il secondo sospetto su un furgone postale. Uno dei due avrebbe dato il via alla sparatoria colpendo un agente e da quel momento avrebbe continuato colpendo i passanti; la caccia all’uomo è in atto tra le città di Odessa e di Midland, in Texas, distanti tra loro poche decine di chilometri. Decine di uomini sono impegnati nelle ricerche e la polizia ha diramato un avviso rivolto ai cittadini di Odessa, Midland e Big Spring, invitandoli a non lasciare le abitazioni.

Spari in Texas, almeno due morti

Sulla vicenda è intervenuto il New York Times citando il sindaco di Midland Jerry Morales, riferendo che al momento le vittime sarebbero due e i feriti almeno venti ma si tratta di un bilancio ancora da definire. La polizia di Midland ha dichiarato: “Riteniamo ci siano due sparatori in due diversi veicoli”, nella fattispecie un Toyota e un van del Us Postal Service. Uno degli uomini sarebbe stato fermato dopo un inseguimento, come riportato da Cbs, e si troverebbe sotto custodia. Sui social sono presenti immagini e filmati che catturano alcuni degli istanti dell’insegumento. Per precauzione è stato chiuso il campus dell’Università del Texas Permian Basin con la polizia intervenuta invitando gli studenti a non uscire dalle loro camere e a non aprire a nessuno.