Usa: spingeremo per nuove sanzioni a Nordcorea se fa test nucleare

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 giu. (askanews) - Gli Stati uniti hanno avvertito oggi che spingeranno per nuove sanzioni Onu contro la Corea del Nord, se il regime di Kim Jong Un dovesse effettuare il suo settimo test nucleare. L'ha affermato l'ambasciatrice Usa all'Onu Linda Thomas-Greenfield.

"Prima di tutto, dobbiamo applicare le sanzioni che abbiamo già l'autorità di applicare", ha premsso la diplomatica parlando coi giornalisti a New York. "E certamente, come tentato nell'ultima risouzione, spingeremo per ulteriori sanzioni", ha continuato, quando le hanno chiesto cosa farebbero gli Usa in caso di nuovo test nuclere. "Gli Stati uniti non staranno fermi finché Kim Jong Un continuerà i suoi illegali programmi per le armi di distruzione di massa e i missili balistici e mentre contuerà a destabilizzare la sicurezza regionale e globale con lanci di missili balistici".

Washington ha già tentato di far approvare nei giorni scorsi una nuova risoluzione con sanzioni nei confronti di Pyongyang, ma si è scontrata coi veti cinese e russo. Tuttavia, se la Corea del Nord dovesse effettuare un settimo test nucleare, che gli Usa e la Corea del Sud ritengono imminenente, la questione potrebbe riaprirsi.

Durante la recente visita del presidente americano Joe Biden in Asia, la Corea del Nord ha lanicato tre missili balistici, nel 17mo test missilistico dall'inizio del 2022. E, secondo le autorità americane e sudcoreane, avrebbe già completato i preparativi per un nuovo test nucleare, che sarebbe il primo da settembre 2017.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli