Usa, Sylvester Stallone sotto indagine per presunti abusi sessuali

Coa

Roma, 14 giu. (askanews) - Sylvester Stallone, star del cinema d'azione Usa, è finito sotto indagine negli Stati Uniti in relazione a una presunta aggressione sessuale denunciata lo scorso anno. "Un dossier è stato presentato oggi dalla polizia di Santa Monica", comune adiacente a Los Angeles, "su Sylvester Stallone", ha confermato ieri Jackie Lacey, portavoce della procura di Los Angeles. "Viene esaminato dal nostro team specializzato in crimini sessuali", ha aggiunto.

Il caso riguarda una donna che a novembre aveva denunciato un'aggressione negli anni '90 da parte dell'attore, noto per i suoi ruoli nei film d'azione "Rocky" e "Rambo". A dicembre l'avvocato difensore di Stallone, Martin Singer, aveva dichiarato alla stampa che l'attore "contesta categoricamente questa accusa ed è chiaro che questa donna ha fatto un rapporto alla polizia per avere spazio sui media".

Il legale aveva solo ammesso che l'attore aveva avuto una relazione con la presunta vittima durante le riprese in Israele nel 1987 mentre era single.

L'avvocato ha ora spiegato che Stallone sta prendendo in considerazione la possibilità di presentare una denuncia per false dichiarazioni.

(fonet afp)