Usa, Tesla richiama 135mila auto per problemi al touchscreen

·1 minuto per la lettura
Usa, Tesla richiama 135mila auto per problemi al touchscreen
Usa, Tesla richiama 135mila auto per problemi al touchscreen

Milano, 2 feb. (askanews) – Tesla ha richiamato dal mercato circa 135mila berline di lusso “Model S” e suv “Model X” per guasti al touchscreen. La decisione della casa automobilistica arriva dopo che la NHTSA National highway traffic safety administration (l’agenzia governativa Usa per la sicurezza automobilistica) aveva notato che il touchscreen smette di funzionare quando un chip di memoria esaurisce la capacità di archiviazione. Questo inciderebbe sullo sbrinamento, sugli indicatori di direzione e sull’assistenza alla guida. L’operazione di richiamo riguarda berline costruite tra il 2012 e il 2018.

La società californiana ha contestato l’azione dell’agenzia per la sicurezza, sostenendo che il problema non era un difetto dei veicoli e che è “impossibile aspettarsi che i componenti possano o debbano essere progettati per durare l’intera vita utile del veicolo”. Le autorità di controllo hanno sottolineato che il problema con i touchscreen può richiedere dai cinque ai sei anni per manifestarsi. Tesla ha cercato di usare aggiornamenti over-the-air per rimediare, ma senza successo.