In Usa i test per il coronavirus "non sono sufficienti"

Il vicepresidente americano, Mike Pence, ha riconosciuto che gli Usa non hanno "sufficienti" test per il coronavirus da soddisfare la crescente domanda. "Non abbiamo abbastanza test per affrontare quella che prevediamo sarà la domanda futura", ha detto Pence, incaricato dal presidente Donald Trump, di guidare la risposta del governo alla crisi.

Nel corso di una visita a un impianto di attrezzature mediche in Minnesota, Pence ha osservato che man mano che "gli esami aumenteranno, compariranno più casi", anche se la maggior parte non desta problemi gravi. A Capitol Hill il Senato ha approvato, con il sostegno bipartisan, fondi pari a 8,3 miliardi di dollari per far fronte all'emergenza

In totale, in Usa ci sono state 200 circa contagi da Covid-19 in 17 stati, la stragrande maggioranza sulla costa occidentale, gli Stati di Washington e California, e undici morti. Di questi decessi, dieci sono avvenuti nello Stato di Washington e l'ultimo in California.