Usa, trovata dopo 3 mesi 13enne scomparsa dopo assassinio genitori

Bea

Roma, 11 gen. (askanews) - Una tredicenne del Wisconsin, scomparsa da casa da quando tre mesi fa i suoi genitori erano stati trovati morti, è stata ritrovata, malnutrita e sporca ma viva, apparentemente dopo essere riuscita fuggire dal suo rapitore. Un uomo, che non è stato identificato dalla polizia, è stata arrestato in relazione all'omicidio di James Closs, 56 anni, e della moglie Denise, 46. I loro corpi erano stati trovati il 15 ottobre nella loro casa nei pressi di Barron, cittadina di 3.300 anime nel nordovest del Wisconsin. La figlia, Jayme, scomparve quel giorno. La scomparsa della ragazzina scatenò una grande ricerca, con 1.500 volontari che passarono al setaccio i boschi nei pressi di Minneapolis e l'offerta di una ricompensa di 25.000 dollari a chi l'avesse riportata sana a e salva.

Jayme è stata trovata ieri nella cittadina di Gordon, a un'ora di macchina dalla casa dei Closs, quando l'adolescente, descritta come magra e sporca, con i capelli arruffati e scarpe troppo grandi per lei, ha bussato alla porta di una casa, scrive il Minneapolis Star Tribune. "Questa è Jayme Closs! Chiamate il 911!" ha detto un vicino. Gli abitanti della piccola comunità hanno chiamato gli agenti, che hanno detto di aver arrestato una persona. I dettagli della fuga della ragazzina non sono stati resi noti. La piccola è stata ricoverata in un ospedale della zona, e le sue condizioni non sono state rese pubbliche, mentre l'ufficio dello sceriffo ha chiesto di rispettare la privacy della famiglia.