Usa, Trump concede la grazia ad altri 26 amici e alleati

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Paul Manafort, Roger Stone, Charles Kushner. Sono tra i 26 che beneficiano della grazia concessa da Donald Trump. Nella nuova ondata di 'perdoni' del presidente, ad altre tre persone è stata commutata la pena.

Manafort, ex capo della campagna elettorale del presidente americano, coinvolto in uno dei filoni dell'inchiesta Russiagate, è stato condannato per frode fiscale e bancaria. Stone, amico di lunga data ed ex consigliere del tycoon, è stato riconosciuto colpevole di aver mentito al Congresso nell'ambito dell'inchiesta sulle interferenze russe nelle elezioni del 2016 ed è stato condannato a febbraio a tre anni e quattro mesi di carcere. A luglio Trump aveva già commutato la pena. Charles Kushner - padre del genero e consigliere di Trump, Jared Kushner - era stato in passato condannato per evasione fiscale.

Martedì Trump aveva già concesso la grazia ad altri 15 alleati, compreso George Papadopoulos, ex consulente della campagna elettorale del tycoon finito nei guai per l'inchiesta sul Russiagate. A novembre era accaduto lo stesso per l'ex consigliere per la Sicurezza nazionale, Michael Flynn.