Usa, Trump dichiara emergenza nazionale per minaccia tecnologica

Bos

Milano, 15 mag. (askanews) - Il presidente Usa Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che dichiara una "emergenza nazionale" e impedisce alle società statunitensi di utilizzare le apparecchiature di telecomunicazione fatte da aziende straniere che presentano un rischio per la sicurezza nazionale. Nell'ordine non viene nominata alcuna società nello specifico, ma di fatto questo apre la strada al divieto di fare affari con la Huawei Technologies Co. in Cina. Lo riportano il sito online dell'agenzia Reuters e numerosi altri siti informativi.

L'ordine esecutivo, spiega Reuters, richiama l'International Emergency Economic Powers Act, che conferisce al presidente l'autorità di regolamentare il commercio in risposta a un'emergenza nazionale che minaccia gli Stati Uniti. L'ordine ordina al Dipartimento del Commercio, in collaborazione con altre agenzie governative, di redigere un piano per l'esecuzione entro 150 giorni.

L'ordine, che è in corso di revisione da più di un anno, è finalizzato a proteggere la catena di approvvigionamento da "avversari stranieri alla catena di approvvigionamento di tecnologie e servizi di informazione e comunicazione della nazione", ha affermato il segretario al Commercio Wilbur Ross. "Sotto la guida del presidente Trump, gli americani saranno in grado di fidarsi che i nostri dati e le nostre infrastrutture siano al sicuro", ha aggiunto, secondo quanto riporta Reuters.

L'ordine non indica specificamente alcun paese o azienda, ma i funzionari degli Stati Uniti avevano in precedenza etichettato Huawei come una "minaccia".