Usa, Trump: "Il nostro problema non è la Cina, ma la Fed"

Sim

Roma, 7 ago. (askanews) - "Il nostro problema non è la Cina, ma la Fed": è quanto ha scritto oggi su Twitter il presidente americano Donald Trump, tornando ad attaccare la Federal Reserve dopo che "altre tre banche centrali hanno tagliato i tassi" (India, Thailandia e Nuova Zelanda).

"Il nostro problema non è la Cina. Siamo più forti che mai, il denaro sta arrivando negli Stati Uniti mentre la Cina sta perdendo migliaia di aziende a vantaggio di altri Paesi e la sua valuta è sotto assedio. Il nostro problema è una Federal Reserve troppo orgogliosa per ammettere l'errore di agire troppo in fretta e procedere a strette eccessive (e che avevo ragione io!) - ha scritto Trump - deve tagliare di più e più velocemente i tassi e deve mettere fine ORA al suo ridicolo quantitative tightening". (Segue)