Usa, Trump valuta annuncio nuova candidatura Casa Bianca entro estate

(Adnkronos) - La, nuova, discesa in campo di Donald Trump è una questione di quando non di se. E' quanto affermano fonti sentite da The Hill che rivelano che l'ex presidente sta discutendo con i suoi consiglieri quando annunciare una terza candidatura alla Casa Bianca. Un annuncio che potrebbe arrivare già quest'estate, precisano ancora le fonti che avvisano comunque che la situazione rimane ancora aperta a cambiamenti.

"Credo che vi siano persone che spingono in questa direzione, e lui è aperto a questa possibilità" spiega un ex consigliere presidenziale parlando di un annuncio prima delle elezioni di midterm a novembre. Ci sono altri, invece, convinti che sia meglio non affrettare la candidatura: Trump rimane la figura più popolare ed influente del partito repubblicano - è il loro ragionamento - e si può permettere di aspettare di avere una campagna più strutturata prima di lanciarsi nella mischia.

Intanto, Trump continuerà a fare comizi in tutto il Paese per sostenere i 'suoi' candidati alle elezioni di midterm, in particolare quelli messi in campo per scalzare nelle primarie i, pochi, repubblicani che si sono schierati contro di lui. Da diversi giorni sui media americani circolano voci insistenti su un possibile annuncio della nuova candidatura di Trump, che arriverebbe quando mancano più di due anni alle presidenziali del 2024.

Un annuncio così anticipato potrebbe essere un rischio, secondo alcuni strateghi repubblicani, in vista delle elezioni di midterm: "penso che se annuncia subito sarebbe un bene per lui ma un male per il partito - spiegano - i repubblicani hanno avuto molto successo parlando di economia, inflazione e di tutti gli errori di Joe Biden. Nessuno vuole tornare indietro a parlare solo di quello che ha fatto Trump".

Ma è proprio questa forse la ragione che sta spingendo il tycoon ad accelerare sulla candidatura. Secondo fonti del suo entourage, infatti una grande componente della sua fretta sarebbe la speranza che una nuova candidatura lo possa proteggere dalle rinnovate accuse per l'assalto al Congresso che stanno arrivando dalla commissione del 6 gennaio, che sta conducendo una serie di audizioni pubbliche con l'intento di dimostrare che Trump ha tentato un vero e proprio golpe per impedire il trasferimento dei poteri a Biden.

Da candidato Trump di poter più facilmente liquidare le accuse della commissione come un'azione di killeraggio politico da parte dei democratici. Sperando di far dimenticare che a testimoniare pubblicamente, ed in seguitissime dirette televisive, contro di lui sono sfilati soprattutto ex funzionari della sua amministrazione e collaboratori della Casa Bianca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli