Usa-Vaticano, Nicholson: il dialogo è possibile

Red/Coa

Roma, 3 ott. (askanews) - "C'è un allineamento pressoché totale sui diritti inalienabili e la dignità della vita". Così Jim Nicholson, già ambasciatore degli Stati Uniti presso la Santa Sede e presidente del Partito repubblicano, commenta i rapporti esistenti fra papa Francesco e Donald Trump su Formiche.net. La visita del segretario di Stato Mike Pompeo in Vaticano è cruciale, spiega: "Milioni di persone soffrono oggi sotto il dominio di regimi autoritari che sopprimono la libertà di culto. Stati Uniti e Vaticano sono due voci potenti e sonore a difesa di questa libertà".

"I disaccordi sono sempre esistiti. Quando ero ambasciatore presso la Santa Sede non facevo mistero di sostenere l'intervento in Afghanistan e in Iraq pur sapendo che il pontefice la pensava diversamente", sottolinea l'ex diplomatico. "Il papa è sempre un grande megafono morale e gli Stati Uniti ne sono consapevoli. Quando il papa parla, il mondo ascolta".(Segue)