Usa, Warren: basta premiare donatori con incarichi... -3-

A24/Pca

New York, 15 ott. (askanews) - La polemica sugli incarichi assegnati ai ricchi donatori si rinnova periodicamente, negli Stati Uniti. Mesi fa, la Nbc notava che almeno 14 grandi donatori per le cerimonie d'inaugurazione del presidente Donald Trump sono stati poi nominati ambasciatori.

Trump, però, si sarebbe spinto oltre i predecessori: secondo Ryan Scoville, un professore di diritto dell'Università Marquette, "le persone scelte da Trump sono meno qualificate di quelle dei precedenti presidenti" ha detto alla Nbc, dopo aver esaminato le carriere di quasi 2.000 ambasciatori nominati dall'era Reagan in poi. La loro incompetenza, spesso, emerge dalle audizioni in Congresso per la loro conferma: il nominato per la carica di ambasciatore alle Bahamas, per esempio, ha detto che lo Stato caraibico, ex colonia del Regno Unito, indipendente dal 1973, sarebbe un protettorato degli Stati Uniti. (segue)