Usb: Roma Tpl non paga stipendi, lunedì 16 settembre sciopero

Red/Cro/Bla

Roma, 14 set. (askanews) - "Fino a ieri, venerdì 13 settembre le aziende del Consorzio Roma TPL erano ancora in difetto sul pagamento degli stipendi ai lavoratori che operano nel trasporto pubblico nelle periferie di Roma. Sono i lavoratori, insieme agli utenti, la parte debole che subisce l'arroganza delle aziende private. Anche per questo motivo, ma non soltanto, l'Unione Sindacale di Base ha proclamato per lunedì 16 settembre lo sciopero di 24 ore dei dipendenti del Consorzio Roma TPL, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio". Così in una nota Usb, Unione Sindacale di Base.

"Uno sciopero contro l'arroganza dei privati e per un servizio pubblico di qualità, per ricordare alle istituzioni che a Roma esistono aziende PRIVATE del trasporto pubblico che non garantiscono all'utenza affidabilità, sicurezza e qualità, e ai lavoratori i più elementari diritti. I lavoratori continuano a subire, oltre ai ritardi nel pagamento degli stipendi, mancati versamenti nei fondi pensioni e continue difficoltà anche per avere un solo giorno di permesso", aggiunge.

(Segue)