Ustica, Fico assicura: a breve risultati molto importanti

Rea

Roma, 27 giu. (askanews) - "Dopo 40 anni non c' ragion di Stato che tenga. Vogliamo sapere tutto quello che c' da sapere, per restituire dignit alle vittime" della strage di Ustica. "Da parte mia vi assicuro l'impegno massimo e incessante finch non avremo ottenuto tutti i risultati e credo che ce ne saranno di molto buoni da qui a breve". Lo ha detto il presidente della Camera Roberto Fico, intervenendo a Bologna alla commemorazione per il 40esimo anniversario della strage di Ustica.

Fico ha chiesto maggiore impegno in due direzioni: "Alle rogatorie internazionali chiediamo risposte non formali ma sostanziali. E per questo voglio un lavoro diplomatico forte e incessante che va in America e in Francia a chiedere chiarimenti Dall'altro lato a pezzi dello Stato che hanno depistato chiedo se non sia arrivato di dire tutta la verit, anche all'interno dei nostri servizi militari dell'epoca".

Fico ha infatti sottolineato che "Ustica una ferita immensa, deve essere una questione di Stato e tutto lo Stato deve sentire forte il senso profondo di questa ferita. Siamo una Repubblica forte, ma su queste vicende dobbiamo fare tutti molto di pi. Uno dei motivi per cui mi sono avvicinato alla politica era perch non volevo che una parte dello Stato insabbiasse, depistasse, fosse contro i cittadini che chiedevano verit e giustizia. uno Stato che non mi rappresenta, che ho cercato di combattere, e oggi che sono ai vertici dello Stato ho sentito coerente con la mia storia dare nuovo impulso alla desecretazione. In questi due anni ho chiesto moltissime procedure di interpello, fortunatamente con tante risposte positive e finalmente siamo riusciti a creare un portale unico con tutti i documenti desecretati".

Ha assicurato Fico: "La Camera e io andremo avanti: lo abbiamo fatto all'unanimit in ufficio di Presidenza e vi assicuro che anche il Senato far a breve passi in avanti e anche il governo con cui ho avuto due giorni fa un'interlocuzione proceder, si impegnato a farlo". Del resto "non posso accettare che ci fosse in atto nei cieli una vera e propria guerra di cui non eravamo a conoscenza. Ci fu detto addirittura che il Dc9 cadde per un cedimento strutturale, e senza l'impegno dei familiari dellevittime e del giornalismo, che ringrazio, oggi avremmo un'altra storia".

Il punto per, ha concluso Fico, che "se non risolviamo i problemi con le verit mancate e i depistaggi, non saremo mai un'Italia che potr guardare veramente al suo futuro. La Repubblica forte e grande, credo pienamente nella Repubblica, ma se no risolviamo queste vicende non riusciremo ad andare avanti davero, perch il fuituro lo costruisci solo conoscendo il passato".

Rignrazio ilgiornalismo che in questi 40 anni ci ha dato pezzi di verit .