Uzbekistan: “famiglia Sco” rafforzata per più sicurezza regione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 ago. (askanews) - Al prossimo vertice dei capi di Stato dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (Sco), il 15 e 16 settembre a Samarcanda, sarà firmato un Memorandum sugli obblighi per l'Iran, che aprirà alla Repubblica islamica "un percorso diretto verso la piena adesione" al gruppo. Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri ad interim dell'Uzbekistan, Vladimir Norov, a margine della riunione con i suoi omologhi dello Sco. "Si prevede" inoltre "la firma di Memorandum sulla concessione dello status di partner Sco ad altri tre paesi, "Egitto, Qatar e Arabia Saudita", ha spiegato il ministro, precisando anche che i membri dell'organizzazione "hanno sostenuto le richieste del Bahrein e delle Maldive di ottenere lo status di partner per il dialogo".

Norov ha detto che i membri dello Sco stanno inoltre "studiando attivamente la richiesta della Repubblica di Bielorussia per la piena adesione all'Organizzazione". "Vi è una comprensione comune" del fatto che il rafforzamento della "famiglia Sco" possa dare "un impulso significativo" all'interazione nel campo della "sicurezza regionale", dello "sviluppo del commercio", degli "investimenti" e della "cooperazione industriale", contribuendo "all'ulteriore sviluppo dell'enorme potenziale di trasporto e transito nell'area dell'Organizzazione".

Durante la riunione, ha sottolineato poi il ministro dell'Uzbekistan, "è stata confermata l'intenzione generale di rafforzare la linea della Sco sulla scena occidentale", escludendo "approcci conflittuali per risolvere i problemi regionali e internazionali esistenti". "I capi delegazione hanno espresso preoccupazione per la natura mutevole delle minacce e delle sfide alla sicurezza nell'area Sco, per il crescente ruolo distruttivo della tecnologia dell'informazione, in particolare per la diffusione di notizie false e varie ideologie distruttive", ha detto Norov. "In questo contesto, è stata sottolineata l'importanza di un'unità ancora maggiore nell'affrontare le forze dei 'tre mali', consolidando gli sforzi congiunti per proteggere la sovranità e l'integrità territoriale dei nostri paesi, rafforzando l'amicizia e il sostegno reciproco".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli