Uzbekistan, Kamilov: Mirziyoyev ha cambiato immagine Paese

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 ott. (askanews) - Grazie alla politica estera "aperta e costruttiva" del presidente Shavkat Mirziyoyev, "il ruolo e il posto" dell'Uzbekistan nelle relazioni internazionali si sono "notevolmente rafforzati". Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri uzbeko Abdulaziz Kamilov, in un'intervista ai giornali Pravda Vostoka e Yangi O'zbekiston, riportando l'opinione dei colleghi stranieri che hanno partecipato il 5 ottobre di quest'anno a Tashkent alla conferenza internazionale sul tema "Uzbekistan: riforme rapide in cinque anni".

"Il presidente Shavkat Mirziyoyev nel suo intervento ha affermato con fermezza che le riforme democratiche su larga scala e dinamiche in Uzbekistan sono diventate oggi irreversibili. La loro base è la garanzia e la protezione di diritti, libertà e interessi legittimi della persona", ha aggiunto Kamilov.

A influenzare il cambiamento dell'immagine dell'Uzbekistan sulla scena internazionale, secondo il ministro, è stata "in primo luogo, la volontà politica e la determinazione della leadership della Repubblica". In secondo luogo, "la linea di politica estera approvata dal presidente dell'Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev è di natura pragmatica e strategicamente verificata. Ciò ha contribuito al rafforzamento dell'autorità del nostro Paese quale partner affidabile e stabile, affidabile e che persegue una politica estera attiva", ha commentato Kamilov.

"Il risultato principale di questo corso", secondo il ministro, "è stato un radicale miglioramento della situazione politica in Asia Centrale, la formazione di un vero spirito di buon vicinato nella regione, l'inizio del lavoro congiunto dell'Uzbekistan e degli stati vicini per risolvere questioni regionali vitali". Inoltre, "si sono ampliate le relazioni multiformi e reciprocamente vantaggiose del nostro paese con le principali potenze: Russia, Cina, Stati Uniti, Unione Europea e Stati d'Europa, Turchia, Corea del Sud, Giappone, India, Pakistan e molti paesi del Medio Oriente e del Sud-Est Asiatico".

Infine, "la diplomazia multilaterale si è notevolmente intensificata" e "le conferenze internazionali organizzate su iniziativa della leadership del Paese sono state molto apprezzate dalla comunità mondiale", così come "le iniziative vitali e attuali" di Mirziyoyev, "volte a consolidare gli sforzi degli stati della nostra regione e del mondo nella risoluzione dei problemi comuni", hanno portato a "un forte aumento dell'attività e al rafforzamento del ruolo dell'Uzbekistan nelle organizzazioni internazionali". Il tutto, in un momento in cui "la diplomazia economica sta guadagnando slancio" e "l'attrazione di investimenti stranieri e tecnologie avanzate per l'economia dell'Uzbekistan si è notevolmente intensificata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli