Va appresso al cane scappato e cade: tragedia in provincia di Pavia

·2 minuto per la lettura
Francesco Bandi
Francesco Bandi

Rincorre il cane che era scappato e scivola nel naviglio Langosco annegando. Morto uomo di 53 anni. La tragedia si è consumata a Cassolnovo, in provincia di Pavia, lo scorso 26 maggio alle 19:30. Stando a una prima ricostruzione, l’uomo, che si chiamava Francesco Bandi, era uscito portando il cane al guinzaglio. All’improvviso l’animale sarebbe scappato alla presa del padrone. Quest’ultimo, dunque, si è messo a inseguire il cane. Tuttavia, a pochi centimetri dal precitato naviglio, Francesco è caduto in acqua affogando. Ora tutto la cittadina piange il 53enne.

Rincorre il cane e cade in acqua: un passante ha dato l’allarme

Francesco Bandi stava rincorrendo il cane che era scappato, mentre lo stava portando a passeggio. L’uomo, inseguendolo, accidentalmente caduto presso il naviglio Langosco, morendo. Un passante ha dato l’allarme dopo avere assistito alla terribile scena. Quando i soccorsi sono giunti era già troppo tardi: l’uomo era già morto. Il corpo di Francesco è stato recuperato tre chilometri più a valle, presso la frazione di Molino del Conte. La comunità di Cassolnovo piange il 53enne. Francesco Bandi era celibe e abitava assieme alla madre vedova, un’anziana di 91 anni. Al momento gli inquirenti sono all’opera per ricostruire esattamente l’accaduto.

Rincorre il cane e muore in acqua: il ricordo del sindaco

Nel rincorrere il cane che gli era scappato, Francesco Bandi è caduto nel naviglio Langosco annegando. L’uomo era un impiegato e risiedeva a Cassolnovo. Un passante avrebbe assistito a tutto, lanciando dunque l’allarme. Il sindaco Luigi Parolo, commosso, ha ricordato il 53enne tramite alcune dichiarazioni riportate dall’Informatore Vigevanese: “È una tragedia per la nostra comunità, Francesco era un ragazzo d’oro al quale non si poteva non volere bene”.

Rincorre il cane e muore: tragedia simile a Sale Marasino

Una tragedia simile a quella di Francesco Bandi è avvenuta lo scorso 7 maggio a Sale Marasino (Brescia) una località affacciata sul lago d’Iseo. Un uomo si è tuffato in acqua da un traghetto ed è morto. Secondo quanto informa l’Azienda regionale emergenza urgenza, la vicenda è avvenuto intorno alle 7:30. La vittima avrebbe avuto 60 anni. Si trovava a bordo della precitata imbarcazione percorrente la tratta tra Sale Marasino e Montisola. Le cause per cui l’uomo è finito in acqua sono ancora da chiarire.