Vacanze estive in salute: cosa fare e cosa evitare durante il viaggio

Vacanze estive in salute: cosa fare e cosa evitare durante il viaggio. REUTERS/Henry Nicholls
Vacanze estive in salute: cosa fare e cosa evitare durante il viaggio. REUTERS/Henry Nicholls

Non tutti i viaggi sono uguali. E ora che si entra nel pieno delle vacanze (tanto più dopo due anni falcidiati dall'emergenza Covid) le famiglie che torneranno a viaggiare in macchina saranno numerose come non avveniva da anni. Anche per questo motivo è opportuno prepararsi alla partenza nel modo giusto, e anche affrontare la traversata al volante. Con alcuni consigli, che aiuteranno chi guida e chi gli sta accanto. Per iniziare gli agognati giorni di relax nel migliore dei modi.

VIDEO: Al via le vacanze, le raccomandazioni della Polizia Stradale

Per aiutare tutti coloro che partiranno per le vacanze in macchina, 'Adnkronos Salute' ha raccolto un piccolo prontuario di accorgimenti da adottare anche nelle ore precedenti alla partenza. Rispettandoli tutti anche durante il viaggio, la certezza sarà quella di preservare il proprio organismo da eventuali problemi e anche da evitabili rischi. Si parte nella notte che precede il viaggio: fondamentale concedersi un ricco e corroborante sonno, evitando con ogni forma l'aiuto di farmaci che inducono sonnolenza.

LEGGI ANCHE: Dieta di agosto: come prepararsi last minute alla prova costume

C'è poi da sfatare il mito della "partenza intelligente", che per il nostro corpo tale non è. Viaggiare con l'orologio biologico in subbuglio rischia di creare diversi problemi al nostro organismo. E attenzione: abusare del caffè non è un rimedio, anzi. Gli stimolanti (teina inclusa) rischiano nel medio termine di essere controproducenti, e di esaurire il proprio effetto all'improvviso tramutando l'inizio delle vostre vacanze in un vero e proprio incubo.

Vacanze estive in salute: cosa fare e cosa evitare durante il viaggio. REUTERS/Flavio Lo Scalzo
Vacanze estive in salute: cosa fare e cosa evitare durante il viaggio. REUTERS/Flavio Lo Scalzo

Importante anche non sopravvalutarsi al volante, anche se la fretta di arrivare a destinazione suggerisce l'opposto. Per questo motivo chi guida deve concedersi una sosta anche breve ogni 2-3 ore, anche nel caso in cui non si senta provato. Questa è anche l'occasione giusta per sgranchirsi le gambe, operazione utilissima per riattivare la circolazione del sangue e allentare la tensione muscolare e nervosa. Durante il viaggio per le vacanze è anche fondamentale bere spesso acqua, in questo caso anche un bicchiere ogni due ore. Una semplice operazione, che però vi restituirà il potassio che state perdendo lungo il tragitto, specie se fa molto caldo e il sudore si fa sentire.

GUARDA ANCHE: Medicine da portare in vacanza: quali non devi dimenticare

A proposito di caldo: attenzione all'aria condizionata. Sicuramente viaggiare in una macchina torrida è deleterio (e può indurre sonnolenza). Ma impostare la temperatura con un'escursione termica superiore ai 10 gradi rispetto all'esterno può paradossalmente diventare uno svantaggio. In questo modo, infatti, aumenta la disidratazione. Senza dimenticare che il troppo freddo potrebbe farvi beccare laringiti, faringiti o bronchiti che certo non rappresentano l'inizio ideale di una vacanza. Infine, come nutrirsi in viaggio: chiaro che le abbuffate siano da evitare, ma altrettanto vale per il digiuno. No anche a dolciumi e caramelle: il vecchio rimedio della nonna contro il "calo degli zuccheri" rischia di accentuarne ulteriormente il repentino crollo. Anche qui, a causa del sudore. Soluzione ideale è quindi quella di mangiare frutta e verdura, poco e spesso. È il vostro corpo che ve lo chiede.