Vacanze in ville di pregio: nel 2020 il 45% proviene da Lombardia

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 mar. (askanews) - Le vacanze di lusso sono una nicchia del comparto turistico che nel 2020 meglio ha reagito alle difficoltà del mercato (un calo significativo del -25% ma contenuto rispetto al contesto generale -68,6%). A optare maggiormente per questa soluzione, nell'anno della pandemia, sono stati i lombardi: circa il 45% di coloro che hanno scelto l'affitto breve di una villa o casale di pregio per le proprie vacanze, infatti, proviene dalla Lombardia, per un totale di 510 prenotazioni. La "classifica" delle destinazioni più gettonate ha visto ai primi posti le ville e i casali di pregio in Toscana, Umbria, Marche ed Emilia Romagna. A scattare la fotografia di questo trend è stata Emma Villas, attiva nel settore del vacation rental, ovvero affitti brevi di ville e tenute di pregio, con 15 anni di esperienza come tour operator dell'incoming italiano, che ha messo a disposizione i dati del proprio osservatorio privilegiato sul settore, attraverso un campione rappresentativo di 30.000 ospiti all'anno e 430 immobili gestiti in esclusiva.

"Se nel 2019 gli italiani a scegliere questo tipo di vacanze rappresentavano solo poco più del 13% del totale, nel 2020 circa il 54% delle prenotazioni sono state confermate da italiani. A fare da traino nella passata stagione sono state: la Toscana in cui nel campione osservato sono state 1.600 le settimane prenotate, l'Umbria con oltre 500 settimane, le Marche e l'Emilia Romagna con circa 200 settimane", spiega in una nota Giammarco Bisogno, presidente e ceo di Emma Villas.

L'Osservatorio di Emma Villas evidenzia anche come i lombardi che hanno deciso di affidare la propria villa per l'affitto breve sono circa il 5% del totale: oltre il 76% di questi risiede a Milano, il 14% a Brescia, il 5% in Monza Brianza e il 5% a Mantova. Tra i lombardi che concedono in affitto per brevi periodi i loro immobili di pregio, circa il 43% ha un immobile in Toscana, il 19% in Lombardia, il 14% in Liguria, il 10% in Sardegna e il resto nelle Marche, in Umbria e in Piemonte.

Nel 2020, nonostante la crisi, Emma Villas ha registrato oltre 2.200 prenotazioni in ville, appartamenti di pregio e casali con piscina privata, per un totale di oltre 3.200 settimane prenotate in 14 regioni italiane. La formula prevede una gestione in esclusiva delle ville di pregio, garantendo un reddito annuo ai proprietari e sollevandoli dall'onere della gestione operativa dell'immobile. "Questo modello ci ha permesso di incrementare le acquisizioni di proprietà del 10% circa, anche in un anno di crisi come il 2020 e siamo fiduciosi che anche nel 2021 manterremo un trend di crescita delle acquisizioni. Oggi i dati ci dicono che più della metà degli italiani sta già pianificando una vacanza nel corso dell'anno e che un cliente italiano su due, tra quelli che abbiamo ospitato nel 2020, ha già chiesto informazioni sulle nostre proprietà almeno per una settimana di soggiorno anche per il 2021. Siamo convinti che quando la campagna vaccinale avrà dato i risultati auspicati e anche i nostri clienti stranieri torneranno a viaggiare con totale serenità, il giro d'affari tornerà quello precedente alla pandemia se non superiore".