Vaccara (Voce Ny): "Draghi al Congresso capirà forza o debolezza Biden"

(Adnkronos) - "Non guarderei solo all'incontro con Joe Biden, per Mario Draghi è molto interessante la visita al Congresso. Lì Draghi capirà anche la forza o la debolezza di Biden". A sottolinearlo all'Adnkronos è Stefano Vaccara, direttore de "La voce di New York", ricordando che "la politica estera di Biden è molto condizionata da quello che serve al Congresso per non perdere le elezioni. Lì Draghi capirà molto".

Da primo ministro Draghi ha già incontrato Biden tre volte, ricorda Vaccara, invitando anche a guardare alla visita a Capitol Hill, dove incontrerà la presidente della Camera Nancy Pelosi e altri membri del Congresso. "Non sembra forse dall'Italia, ma negli Stati Uniti il presidente è molto condizionato" dal Congresso, "per il presidente del Consiglio sarà molto importante anche la visita al Congresso". Specie ora che si avvicinano le elezioni di midterm per il rinnovo della Camera e un terzo del Senato. E per quanto riguarda la politica estera, l'attenzione è ora incentrata sull'Ucraina, ma non bisogna dimenticare anche la questione del negoziato per l'accordo nucleare con l'Iran.

Fra gli italo-americani, racconta poi Vaccara, c'è molta curiosità per Draghi "perché è un personaggio di peso", non come altri primi ministri italiani che cambiano spesso e "gli italo americani non riescono a riconoscerli". Ma Draghi "è il famoso 'whatever it takes'", noto "anche prima che diventasse premier" come "colui che ha salvato l'euro", considerato "uno dei pilastri del rapporto atlantico fra Stati Uniti ed Europa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli