Vaccaro: Di Maio va solo ringraziato, minoranza avvelena i pozzi

Pol/Vep

Roma, 10 gen. (askanews) - "Sono molto amareggiato per i retroscena che trapelano sui giornali su Luigi Di Maio. Voci che, lungi da fotografare i sentimenti del nostro leader o del MoVimento, esprimono solo l'astio di una minoranza che, se si fosse dedicata alla politica con la stessa passione con la quale lo contesta nell'ombra, avrebbe portato a casa più risultati per tutti. Questa minoranza avvelena i pozzi e inquina il M5S con quel correntismo che è la malattia senile di tanti partiti, che a furia di occuparsi di sé e non dei cittadini, hanno scavato una distanza profonda dall'elettorato. Spero, dunque, che costoro smettano questa guerra di logoramento contro Luigi, dato che non logorano tanto lui, quanto tutto il MoVimento". Così, in un post su Facebook, il senatore campano M5s Sergio Vaccaro.

"Abbiamo costruito un gruppo di cittadini al servizio della gente e non possiamo rischiare di ammalarci di correntismo, per colpa di una minoranza che sta tradendo i nostri valori, non tanto la nostra leadership. Luigi, invece, non ha nulla da rimproverarsi; ha lavorato generosamente e ha promosso quella evoluzione in senso allargato e collegiale che può aiutarci a riconquistare la forza e il consenso delle ultime politiche. Per questo, andrebbe ringraziato e non attaccato diffondendo retroscena, che rispondono solo ai desiderata di beneficiati che antepongono le proprie ambizioni al bene del M5S e, soprattutto, del Paese", conclude.