Vaccinazioni, a che punto sono le Regioni italiane

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

La corsa per raggiungere in Italia il traguardo delle 500mila vaccinazioni anti Covid al giorno vede impegnate tutte le Regioni e le Province autonome. La Fondazione Gimbe nel suo report settimanale - l'ultimo è riferito alla settimana 21-27 aprile - evidenzia in 4 tabelle come stanno viaggiando le somministrazioni per prima e seconda dose e per fasce d'età. "Ci ha stupito il caso, positivo, della Provincia autonoma di Bolzano che si posiziona nelle prime posizioni in tutte le varie tabelle delle vaccinazioni", spiegano all'Adnkronos Salute dalla Fondazione Gimbe, precisando che al momento "è difficile però stabilire, vista l'eterogeneità dei dati, chi sta facendo davvero meglio". Secondo Gimbe, poi, "ci sono difficoltà organizzative in alcune Regioni nella somministrazione tempestiva delle dosi disponibili e si conferma inoltre una netta riduzione delle inoculazioni nei giorni festivi".

Confrontando i vari dati elaborati dalla Fondazione, emerge infatti che per popolazione vaccinata (ciclo completo e solo prima dose) sono in testa la Liguria, le Marche e la Valle d'Aosta, seguite dalla Provincia autonoma di Bolzano. Mentre in coda ci sono la Campania, la Sicilia e la Calabria.

Se si analizzano le vaccinazioni per fasce d'età, ecco che in testa per gli over 80 ci sono il Veneto, la Toscana e l'Umbria; mentre in coda ci sono sempre Campania, Calabria e, ultima, la Sicilia. Se poi analizziamo la vaccinazione nella popolazione 70-79 anni, in testa abbiamo la Provincia autonoma di Treno, seguita da Bolzano e dal Veneto. Nelle ultime tre posizioni ci sono la Sicilia, la Calabria e la Basilicata. Infine, nell'immunizzazione degli italiani tra 60-69 anni, appena partita in tutte le Regioni, al primo posto c'è Bolzano, seguito dalla Valle d'Aosta e dalla Campania; chiudono questa classifica l'Emilia Romagna, il Veneto e la Toscana.