Vaccinazioni, terza somministrazione ancora negli hub, poi farmacie e medici di base

·1 minuto per la lettura
hub terza dose
hub terza dose

Stando a quanto appreso dalla struttura commissariale del generale Figliuolo, gli hub e i centri vaccinali continueranno ad essere utilizzati per la somministrazione della terza dose del vaccino anti Covid. Terza dose che dopo la circolare del ministero di queste ultime ore, potrà essere somministrata anche ai fragili e a tutti gli over 60, dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione.

Terza dose vaccino, verranno usati ancora gli hub per le somministrazioni

Nel frattempo la campagna vaccinale va avanti con oltre l’80% di somministrazioni. Nei prossimi mesi inoltre, in relazione all’andamento delle adesioni alla vaccinazione, verrà valutato un progressivo bilanciamento tra hub (in riduzione), farmacie e Medici di medicina generale.

Tuttavia iniziano ad emergere alcune criticità in ambito locale, come evidenziato dal presidente del Veneto Luca Zaia: “Non possiamo mettere in difficoltà le aziende. Se il Governo non prende in mano questa situazione prima del 15 sarà il caos. Facciamo in modo che le aziende possano usare i test ‘fai da te’ e se la vedano direttamente con i loro lavoratori”.

Terza dose vaccino, il ministero da l’ok per la somministrazione agli over 60

Nel frattempo il ministero della Salute ha dato l’ok alla somministrazione della terza dose del vaccino per gli over 60: “Alla luce delle ultime deliberazioni di EMA via libera alla terza dose di vaccino per i fragili di ogni età e per tutti gli over 60, sempre dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione“.

Un via libera che arriva dopo le parole del presidente del Consiglio Mario Draghi, che durante il summit B20 ha dichiarato: “Nostri sforzi congiunti ci hanno aiutato a tenere sotto controllo la pandemia in molti Paesi e a darci la speranza che la sua fine sia in vista”. Intanto le somministrazioni proseguono anche in vista del 15 ottobre, data in cui il Green pass sarà obbligatorio sui luoghi di lavoro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli