Vaccini Covid, Cina: cooperiamo per renderli bene pubblico globale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 gen. (askanews) - La Cina ha ribadito oggi, per bocca del portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, la sua disponibilità a cooperare sul fronte dei vaccini contro Covid-19 in particolare sostenendo le campagne di vaccinazione in paesi in via di sviluppo per rendere il vaccino un bene pubblico globale.

Hua ha detto che il governo cinese sostiene la cooperazione delle aziende locali con quelle straniere sulla ricerca e lo sviluppo dei vaccini, oltre che sulla loro produzione.

La Cina ha sviluppato diversi vaccini attualmente in fase III della sperimazione clinica. Alcuni di essi sono già in uso per situazioni di eccezione.

Inoltre la Cina si è impegnata attivamente - ha detto ancora Hua - nella cooperazione internazionale nell'ambito dell'iniziativa COVAX, sostenuta dall'Oms, e ha ricordato che paesi come Emirati arabi uniti e Bahrein hanno approvato la registrazione di vaccini cinesi. Ancora, vaccini cinesi sono in uso in Indonesia e in Egitto.

"La Cina rispetterà tutti i parametrie renderà i vaccini anti-Covid un bene pubblico globale che aiuterà a garantire l'accessibilità ai vaccini nei paesi in via di sviluppo, una volta che essi saranno sviluppati e messi in uso", ha dichiarato il portavoce cinese.

Hua ha inoltre assicurato che il governo di Pechino è pienamente impegnato sul fronte della sicurezzaa e dell'efficacia dei vaccini e che le case farmaceutiche cinesi hanno sempre seguito strettamente le leggi della scienza e le norme regolatorie nella ricerca e nello sviluppo dei vaccini.