Vaccini covid, Figliuolo: "Dosi a giovani prima dell'anno scolastico"

·1 minuto per la lettura

Vaccini covid in Italia, per il commissario straordinario all'emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, sui giovani "dobbiamo fare in modo che quando si arriva all'apertura dell'anno scolastico la maggior parte sia messa in sicurezza, ma questo deve nascere oltre che dalle dosi anche da un convincimento dei ragazzi e dei genitori che vaccinarsi è importante, è utile ed è importantissimo per ripartire in maggior sicurezza", ha sottolineato.

Le dosi disponibili, assicura, "sono assolutamente sufficienti per mantenere il ritmo di 500mila dosi al giorno medie, che ci porteranno a fine settembre a raggiungere il traguardo dell'80% degli italiani vaccinabili vaccinati".

''Noi - ha quindi aggiunto Figliuolo - vacciniamo chiunque debba essere vaccinato dovunque esso sia, è chiaro che poi ci sono da allineare i sistemi informativi, le Regioni lo stanno facendo, la struttura commissariale ribilancia dosi. Noi le dosi ce le abbiamo per tutti, se poi qualcuno pensava di finire la campagna per dire che è più bravo di tutti a fine luglio, non potrà farlo, non potrà dire che è il più bravo di tutti ma dovrà finire come gli altri a fine settembre".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli