Vaccini Covid, Pd: Figliuolo accerti se Lombardia è davvero pronta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 mar. (askanews) - "In Lombardia di pronto non c'è nulla". Il capogruppo del Pd in consiglio regionale, Fabio Pizzul e il capodelegazione in Commissione sanità, Samuele Astuti, hanno replicato così al presidente della Regione, Attilio Fontana, che ha dichiarato che "in Lombardia è tutto pronto per la vaccinazione di massa, mancano solo i vaccini".

"A mancare non sono certo solo i vaccini ma l'organizzazione" hanno dichiarato i consiglieri dem, spiegando che "oggi in Lombardia siamo solo al 28% del rapporto fra le dosi inoculate agli over 80 e la popolazione complessiva dello stesso cluster, mentre altre regioni hanno fatto molto di meglio. Basti pensare al Lazio dove il rapporto è al 54% e alle Marche che sono al 46%".

"In Lombardia l'organizzazione è nel caos e la campagna vaccinale procede con una lentezza non più sostenibile" hanno proseguito, sottolineando "per questo chiediamo al generale Figliuolo, che ha dichiarato di voler verificare di persona lo stato dei lavori nelle diverse regioni, di partire da qui, ce ne è davvero bisogno".