Vaccini Covid, Sala: non far promesse che non si possono mantenere

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 18 mar. (askanews) - "Penso che bisogna essere molto chiari, è inutile fare promesse che non si possono mantenere: tempo addietro avevano parlato di vaccinarci tutti entro giugno. Non credo ci sia nessun bisogno di fare polemiche in questo momento però dobbiamo essere chiari con i cittadini". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano come valutasse l'andamento della campagna vaccinale e l'annuncio della Regione Lombardia che entro aprile tutti gli anziani saranno vaccinati.

"I presupposti che ci ritrovassimo in questa situazione c'erano tutti, il problema è riuscire a vaccinare il più in fretta possibile la popolazione. Non c'è da sorprendersi perché non ne siamo ancora fuori, bisogna lavorare al meglio per riuscire a vaccinare. Come Comune stiamo mettendo a disposizione luoghi, spazi e personale per sostenere questa campagna" ha proseguito il sindaco che sulla possibilità di un ritorno della Lombardia in "zona arancione" prima di Pasqua, ha spiegato "è difficile esprimere opinioni, è un fatto puramente tecnico, non una decisione politica".