Vaccini, Draghi: con Uk trovare accordo, no a blocco totale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 mar. (askanews) - "Dobbiamo decidere se aspettare gli avvocati per trovare una soluzione, mentre un'enorme quantità di vaccini prodotti in Belgio e Olanda e destinati in Gran Bretagna resterebbe inutilizzata. La cosa più normale da fare sarebbe trovare un accordo. Penso che dopo le schermaglie legali si andrà in quella direzione". Così il presidente del Consiglio Mario Draghi, a proposito della contesa legale sui vaccini prodotti in Europa e destinati all'esportazione verso il Regno Unito. E tuttavia, ha sottolineato Draghi, "non è che ne usciamo coi blocchi alle esportazioni. Ne usciamo con la produzione dei vaccini, è questa l'unica cosa che ci farà uscire da questa pandemia e che ci restituirà fiducia di andare in giro, tornare a viaggiare, costruire le nostre relazioni".

Dunque Draghi dice no al blocco totale delle esportazioni verso Uk, spiegando che "il blocco deve andare verso le società che non rispettano i patti. Non faccio nomi, ma sembra che alcune società si siano vendute le cose due o tre volte...". Il blocco verso un Paese "innescherebe tensione, non ci dobbiamo arrivare e non ci arriveremo".