Vaccini, in Emilia-Romagna oltrepassato il 97% di copertura -4-

Red/Nav

Roma, 25 ott. (askanews) - I risultati raggiunti in Emilia-Romagna pubblicati su Acta Bio Med

I risultati raggiunti sul fronte della copertura vaccinale in Emilia-Romagna, in particolare il recupero per morbillo, parotite e rosolia, sono stati oggetto di una pubblicazione scientifica: "Esitazione ed obbligo vaccinale in Emilia-Romagna: il caso della vaccinazione MPR" Acta Biomed 2019 (Vol. 90, N. 3: 394-397). Dallo studio emerge con chiarezza - come mostra il grafico allegato - che l'aumento è iniziato dopo l'introduzione della legge regionale n. 19 del 2016, che stabiliva l'obbligatorietà di quattro vaccinazioni per l'iscrizione ai nidi e ai servizi della prima infanzia, ed è poi proseguito con la legge nazionale. La legge con cui l'Emilia-Romagna ha fatto da apripista a livello nazionale ha dunque avuto un effetto di trascinamento positivo anche su morbillo-parotite-rosolia, allora non obbligatorie.