Vaccini, individuate 4 aziende in Italia in grado di attivare bioreattori - Scaccabarozzi

·1 minuto per la lettura
Confezioni di vaccini contro il coronavirus di Johnson & Johnson presso il South Shore University Hospital di Bay Shore

MILANO (Reuters) - Farmindustria ha individuato con il governo diverse aziende pronte all'infialamento dei vaccini contro il Covid-19 e quattro in grado di attivare bioreattori, quindi per i prossimi mesi ci sono buone possibilità di aumentare le forniture dei vaccini approvati dall'Ema.

Lo dice in un'intervista alla Stampa Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria e AD di Janssen Italia (gruppo Johnson&Johnson).

"Il modo più pratico e veloce di produrre vaccini è con accordi in conto terzi", afferma Scaccabarozzi. "La liberazione del brevetto di per sé non garantisce né di trovare altri produttori né il trasferimento tecnologico necessario".

Quanto all'arrivo del vaccino di Janssen in Italia, questa settimana è prevista una prima fornitura, a maggio e giugno "carichi più consistenti che non so ancora quantificare, mentre confermo 27 milioni di dosi entro l'anno".

(Sabina Suzzi, in redazione Stefano Bernabei)