Vaccini,maggioranza cambia ancora: autocertificazione prorogata

Tor

Roma, 6 set. (askanews) - Nuova sterzata della maggioranza in tema di obblighi scolastici vaccinali. Un emendamento presentato in commissione dalla relatrice M5s stabilisce la possibilità di iscrizione alla scuola materna e asili nido con la sola presentazione dell'autocertificazione per l'anno scolastico 2018-19. Il testo è frutto del tentativo nella maggioranza delle forti tensioni fra M5s e Lega e dentro lo stesso M5s che sono divampati ieri dopo l'annuncio di un emendamento dei relatori al dl milleproproghe per ripristinare invece l' obbligo vaccinale. Il testo defintivo della nuova disposizione sui vaccini andrà in aula a Montecuitorio martedì prossimo all'interno della legge di conversione del dl milleproroghe. E poi dovrà ancora tornare al Senato per la terza e definitiva lettura.

"Il dibattito in Commissione Affari sociali - ha denunciato il capogruppo Pd in Commissione Affari sociali, Vito De Filippo sta registrando un disastroso e distruttivo arretramento rispetto al parere espresso ieri sul tema dell'obbligatorietà dei vaccini. Questa nuova presa di posizione della maggioranza gialloverde, con un emendamento che permette la proroga dell'autocertificazione, sta provocando sgomento nelle istituzioni scolastiche e nel mondo scientifico".

"Dall'indietro tutta di ieri al dietro front di oggi, Lega e 5stelle perseverano nel creare uno stato di confusione e incertezza con gravissime conseguenze sulla salute pubblica", denuncia la deputata dem della commissione Affari Sociali Elena Carnevali. "Con la proroga dell'autocertificazione che porterà a non avere certezze sul reale stato vaccinale - denuncia- cadono nel vuoto gli appelli di presidi, medici e famiglie che avevano chiesto di mantenere l'obbligatorietà vaccinale a garanzia dei bambini che non possono vaccinarsi, oltre 10mila nel nostro Paese. Gli effetti di questo inutile tira e molla della maggioranza e di questa scelta scellerata saranno il caos nelle scuole e nei servizi per l'infanzia, con danno evidente per la salute collettiva, in particolare dei bambini, proprio nel momento in cui stavamo per raggiungere una efficace copertura vaccinale".

"Adesso - ha protestato il capogruppo Leu Federico Fornaro- basta. Con un'ennesima giravolta si cambiano le carte in tavola sulle vaccinazioni obbligatorie. La maggioranza M5S-Lega non può continuare a giocare sulla pelle dei bambini con questo continuo cambiamento di regole su di un tema su cui la politica dovrebbe semplicemente applicare le scelte dettate dalla scienza e da nessun altro soggetto.

"L'indegno balletto della maggioranza sui vaccini con un emendamento blitz che proroga l'autocertificazione - ha denunciato su Twitter la vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico Alessia Rotta- mette a rischio la salute dei bambini, getta nel caos le scuole e indebolisce la copertura vaccinale. Per i gialloverdi sulla scienza e la vita prevale la propaganda"