Vaccini, Moratti: in Lombardia manca il 14% dei 60enni, vaccinatevi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 lug. (askanews) - "Su una platea di circa 3milioni di over 60 lombardi risultano aver aderito alla campagna vaccinale ben 2.654.254 persone, l'86%, e vaccinate almeno con la prima dose 2.634.089, l'85%. Ma non ci accontentiamo. Manca ancora un 14% di lombardi over 60 che desideriamo raggiungere uno a uno, convincendoli a farsi somministrare il vaccino se non reduci da recente contagio, attualmente positivi o effettivamente impossibilitati per motivi medici ad essere vaccinati". Lo ha sottolienato con un lungo post su Facebook la vicepresidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti.

"Mi rivolgo soprattutto agli over 60 lombardi", ha scritto Moratti che ha ricordato l'avvio della campagna 'porta a porta' per intercettare chi non ha ancora ricevuto la sua dose di vaccini. "Una campagna appositamente dedicata all'individuazione e all'invito alla vaccinazione di circa 400mila persone per la quale chiedo l'aiuto concreto dei sindaci e dei medici di medicina generale che riceveranno dalle Ats competenti gli elenchi di coloro che ancora non risultano aver aderito".

La vicepresidente e assessore al Welfare ha ricordato che "i drammatici lunghi mesi della pandemia ci hanno insegnato come questa fascia di popolazione sia stata tra le maggiormente colpite. Per questo non dobbiamo abbassare la guardia, facendo in modo di assicurare ai più fragili la più alta copertura vaccinale possibile". Come evidenziato dal lavoro coordinato dal professor Giovanni Corrao dell'Università Bicocca, ha concluso, con la vaccinazione "in questi mesi sono stati risparmiati in particolare tra gli over 60, la fascia d'età più colpita dal virus, 2120 decessi, 308 ricoveri in terapia intensiva, 4944 ricoveri ospedalieri, 10mila contagi".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli