Vaccini, Pd Lombardia: non servono passerelle ma risposte

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 mar. (askanews) - "Quando saranno vaccinate le persone fragili, i disabili e i loro caregiver, tra cui i genitori di bambini e ragazzi disabili minorenni? Quando e come è programmata la somministrazione del vaccino a domicilio per gli anziani? Quando inizierà in Lombardia la somministrazione del vaccino per la fascia 70-79 anni? E quando, infine, sarà completata la vaccinazione per tutto il personale scolastico e educativo?". Sono le quattro domande che il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni rivolge al coordinatore del piano vaccinale per la Lombardia Guido Bertolaso che questa mattina ha partecipato all'inaugurazione ufficiale del nuovo hub di Crema, presso l'ex tribunale, che ieri ha iniziato la sua attività. "E proprio a Crema, Bertolaso ha dichiarato che ai tempi del suo ingaggio, lo scorso febbraio, non conosceva Aria. Non solo Lorenzo Gubian, appena tre giorni fa in commissione Bilancio, ha asserito il contrario, ma sostenere addirittura di non conoscere la società di Regione Lombardia che gestiva sul piano informatico tutta la campagna vaccinale, la dice lunga su tante cose", aggiunge il consigliere dem.

"Mi auguro comunque che la visita di oggi non si traduca nell'ennesima passerella, ma in un'occasione per dare risposte ai tanti cittadini, e non solo, che stanno aspettando di vaccinarsi", conclude Piloni che sul tema ha firmato, insieme ai colleghi del suo gruppo, una mozione urgente che sarà presentata domattina in consiglio regionale.