Vaccini, quali sono i due "killer" delle varianti: nuova scoperta

·1 minuto per la lettura
Vaccini, quali sono i due
Vaccini, quali sono i due "killer" delle varianti: nuova scoperta (Photo by Paolo Lo Debole/Getty Images)

I vaccini anti coronavirus Pfizer e AstraZeneca sono "altamente efficaci", dopo due dosi, contro la variante identificata in India. Ad annunciarlo è uno studio britannico condotto dalla Public Health England.  

Il vaccino Pfizer, riferisce la Bbc, è risultato essere efficace all'88% nel fermare la malattia sintomatica derivante dal ceppo indiano due settimane dopo la seconda dose.

AstraZeneca è efficace al 60%. Tuttavia, entrambi i vaccini sono efficaci solo al 33% tre settimane dopo una sola dose.

GUARDA ANCHE - Covid: quanto sono efficaci i vaccini? Il nuovo studio alimenta la speranza

"La differenza di efficacia tra i vaccini dopo 2 dosi - hanno aggiunto i ricercatori - può essere spiegata dal fatto che l'introduzione delle seconde dosi di AstraZeneca è stata successiva rispetto al vaccino Pfizer-BioNTech e altri dati sui profili anticorpali mostrano che è necessario più tempo per raggiungere la massima efficacia con AstraZeneca vaccino. Come per altre varianti, sono previsti livelli di efficacia ancora più elevati contro il ricovero e la morte".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli